Il controllo della carica batterica salvaguarda in primis la salute degli operatori dello studio

Controllo, Prevenzione, Trattamento legionella

La legionella è considerata un patogeno emergente, e in Italia è soggetto a notifica obbligatoria e sorveglianza speciale.

Gli stili di vita e l’ampliamento della quota di persone con immunodeficienze fisiologiche (ad esempio per età) o indotte (es. malattie concomitanti o uso di farmaci) moltiplicano ancor più l’interfaccia tra batteri ed il suo ospite e di conseguenza la legionella colpisce con più aggressività. Infatti, negli ultimi anni si è constatato un progressivo aumento (anche se non lineare) dei casi di polmonite nei paesi industrializzati, ed anche in Italia.

Assitec offre un servizio professionale di controllo, prevenzione e trattamento legionella e altri agenti biologici. Un protocollo chiaro e semplice, campionamenti prelevati seguendo le Linee Guida ufficiali e analisi presso laboratori autorizzati garantiscono una gestione virtuosa e più protezione per gli operatori dello studio dentistico e i suoi pazienti.
Assitec si appoggia a laboratori accreditati UNI/CEI EN ISO/IEC 17025 e autorizzati per la prova “Legionella”.

Rispettare la legge, garantire la salute degli operatori e pazienti
ed evitare sanzioni rappresentano una strategia vincente per tutti:
lo studio, gli operatori, i pazienti e la società in generale.

Linee Guida 2015  Legionella cosa sapere

Che cos’è la legionella

Sono batteri piccoli, capaci di sopravvivere alla potabilizzazione e sviluppano strategie di resistenza all’ambiente. Vivono negli ambienti acquatici naturali e colonizzano quelli artificiali strutturando incrostazioni, biofilm, zone di ristagno. I casi sono in aumento anche perché sono aumentati gli ambienti da cui parte il contagio.

Che cos’è la legionellosi

È una una malattia che si presenta in due forme: a- grave come polmonite; b- lieve, la febbre di Pontiac. Nella forma più grave ha una mortalità del 15% (50% nelle infezioni ospedaliere).

Dov’è presente la legionella

I punti di ristagno dell’acqua costituiscono situazioni favorevoli per la legionella che può entrare attraverso la rete idrica di alimentazione. La capacità di sopravvivenza del germe è legata alla presenza di biofilm, alla temperatura dell’acqua (25° – 45° C). Ogni riunito odontoiatrico contiene circa 6 metri fra tubi e tubi rigidi con rapporto superficie/volume 6/1, tale da favorire il ristagno. Anche la mancata attività operativa che si verifica, per esempio, nei fine settimana o la notte rappresenta, insieme alla temperatura, una condizione che favorisce lo sviluppo.

Come avviene l’infezione

L’infezione avviene durante l’inalazione di aerosol contenenti legionella oppure di particelle di polvere da esse derivanti per essiccamento. Le goccioline di aerosol più pericolose sono quelle con diametro inferiore a 5 micron in quanto possono più facilmente penetrare nelle basse vie aeree. L’infezione può decorrere anche in modo asintomatico.

Chi sono i soggetti a rischio

Gli operatori dello studio: igienisti, dentisti, medici, infermieri; chi in generale opera dentro lo studio odontoiatrico. I pazienti che frequentano lo studio (specialmente se con fattori personali di rischio).

Servizio completo per il controllo della legionella

Il servizio comprende:

  • la valutazione del rischio tramite il campionamento
  • l’analisi presso laboratorio accreditato
  • l’invio risultati e/o certificazione
  • l’eventuale intervento di bonifica
Le analisi e i campionamenti*
  • il prelievo viene eseguito seguendo procedure definite
  • il laboratorio deve essere accreditato per la prova “Legionella”
  • l’esito si ha dopo circa due settimane dal prelievo

*Assitec si appoggia a laboratori accreditati UNI/CEI EN ISO/IEC 17025 e autorizzati per la prova “Legionella”.

Servizio di prevenzione del rischio biologico

La prevenzione del rischio biologico consiste nell’applicazione di procedure di manutenzione igienico-sanitaria scrupolose e secondo precisi protocolli, la cui attuazione va documentata mediante opportune registrazioni e la cui efficacia deve essere valutata. La valutazione dell’efficacia si effettua mediante la misurazione dell’inquinamento microbiologico ambientale, nello specifico mediante prelievo di campioni*.

  • Le operazioni da svolgere:
  • valutazione dello stato di contaminazione e quindi del rischio
  • adozione di misure preventive e/o correttive
  • formazione agli operatori
  • la preparazione di un registro degli interventi eseguiti e l’esito delle analisi da tenere in studio odontoiatrico
Intervento di bonifica legionella

Riscontrata, quantificata e tipizzata la presenza di Legionella è necessario procedere ad immediata bonifica.

Cosa prevede la legge

La valutazione e la gestione del rischio legionella sono obblighi di legge sanciti dal D. Lgs 81/08 “Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”, in quanto rischio da esposizione ad agenti biologici (Titolo X – D. Lgs 81/08). Legionella sp e Legionella pneumophila sono infatti agenti biologici classificati nel gruppo 2 dell’allegato XLV del D. Lgs 81/08 e succ.

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere in anteprima le promozioni e tutte le novità.

Iscriviti alla Newsletter.

Iscriviti alla Newsletter.

Così riceverai in anteprima le nostre promozioni, le novità e dei consigli utili.

La tua iscrizione è andata a buon fine.

www.assitec-italia.it

 

___________

 

Stai per entrare in un sito destinato esclusivamente agli operatori professionali che operano nel settore odontoiatrico.

 

Le informazioni contenute sono da considerarsi riservate esclusivamente a questa utenza.

 

Pertanto, per visitare il sito, dichiara sotto la Sua responsabilità di essere maggiorenne e appartenere a suddetta categoria professionale.